FATTI

La libertà di informazione
e la lezione de L’Unità

ilfattoquotidiano.it (*)

di guido scorza
A leggere una delle ultime puntate dell’epopea de L’Unità con decine di giornalisti e tre ex direttori...

Posta a giorni alterni?
"190 testate a rischio"

avvenire.it (*)

di paolo vlana
Consegnare la posta a giorni alterni significherebbe «la morte quasi certa dei giornali quotidiani...

Crisi profonda e strutturale: l'Agcom
indaga sul sistema-informazione

lsdi.it (*)

Il sistema dei media sta vivendo una fase di forte "discontinuità, dovuta ad un vero e proprio salto tecnologico", una discontinuità...

I “veri” bilanci dei giornali:
Repubblica soffre, Corriere prospera

blitzquotidiano.it (*)

Quali sono i veri bilanci dei principali giornali italiani? Nel 2014, anno i cui bilanci sono stati appena approvati dai rispettivi...

Fontana: "Ecco come sarà
il mio Corriere della Sera"

Ecco il testo del discorso che il nuovo direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, ha pronunciato martedì 5 maggio davanti all'assemblea ...

Libertà di informazione:
Italia pecora nera

articolo21.org (*)

di nicola tranfaglia
Bisogna dire che non ci smentiamo mai e - nell’anno da poco archiviato, il 2014 - abbiamo...

La crisi dei giornali nei bilanci
Rcs, Mondadori, Espresso, 24 Ore

blitzquotidiano.it (*)

Tempo di bilanci per i grandi gruppi editoriali italiani. L’Assemblea degli Azionisti de Il Sole 24 Ore S.p.A....

Informarsi? per i giovani Facebook
è meglio di TV e giornali

zeusnews.it (*)

C'è un solco profondo che divide la società italiana: da una parte i giovani al di sotto dei 30 anni, per i quali Internet in pratica...

In arrivo la Carta
dell’informazione ambientale

nonsoloambiente.it (*)

di federico rossi
La Federazione Italiana Media Ambientali promuove la realizzazione condivisa...

AmericaOggi, con i contributi statali
ma senza giornalisti...

lavocedinewyork.com (*)

Dopo aver ricevuto il contributo per l'editoria all'estero, i giornalisti messi in "unemployment". I redattori del giornale denunciano...

Renzi vuole abolire il tetto
alla raccolta pubblicitaria Rai

lastampa.it (*)

«La nuova Rai», recita l’intestazione del disegno di legge pubblicato dal governo sul suo sito. Per ora si tratta ancora...

LIBRI

"LA BESTIA!", APOLOGO MORALE SULLA GENESI DELLA INTOLLERANZA

EMANUELA STELLA (repubblica.it)

Uno straniero, che parla una lingua incomprensibile e gutturale, che ha un aspetto ripugnante, che per tacito accordo doveva rimanere nascosto "senza disturbare", facendosi i fatti suoi "e consentendo a noi di farci i nostri". Uno che dissemina malattie e infezioni, un semi-umano, magari frutto dell'accoppiamento tra un uomo e una scimmia, il babau delle storie che si raccontano ai bambini ("stai buono o arriva la bestia e ti mangia"). Ebbene, questo personaggio all'improvviso vìola il patto che gli era stato imposto e si presenta alle porte della città gridando al mondo: io esisto, io ho diritto di esistere. Come nasce l'intolleranza. E' la vicenda, un po' conte philosophique un po' apologo morale, di La Bestia!, il libro di Beppe Lopez uscito per Manni Editore presentato il 14 maggio nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana: uno studio sulla genesi dell'intolleranza, che trova nell'odio per il diverso - visto come aggressivo, feroce, ingordo - il necessario collante. Il romanzo, ambientato in quel medioevo fantastico che tutti ci portiamo dentro, è per esplicito intento dell'autore "una favola edificante per adulti sulla 'costruzione' del nemico", quell'"altro" che da sempre viviamo come minaccioso, e che preferiamo relegare in una categoria umana inferiore. Un "ferùsculo", in questo caso, come ci racconta Lopez con un uso ricco e sapiente della lingua e molte digressioni nel dialetto barese, un sotto-uomo che bisogna respingere e nascondere alla vista ...