FATTI

Xylella, diffamati e minacciati in rete
i giornalisti del Quotidiano querelano

L'assemblea dei redattori del Nuovo Quotidiano di Puglia ha dato mandato ai legali perché vengano tutelate in sede penale e in sede civile l'onorabilità...

Diffamazione, che fine ha fatto
la legge per abolire il carcere?

ossigenoinformazione.it (*)

di giuseppe federico mennella
Ci sembra opportuno fare il punto sull'iter del disegno di legge sulla diffamazione a mezzo stampa...

"Lo sfruttamento esiste!"
I freelance scrivono a Renzi

Lo sfruttamento nel settore dell'informazione esiste, eccome! Una lettera firmata da centinaia di giornalisti freelance è stata inviata al presidente del Consiglio...

Ecco la "missione" (sic!) che si è data
Stampa Romana per il 2016

Cari colleghi, non sembrerà troppo pretenzioso il titolo che avete letto. Siamo anche noi missionari. Lo siamo in un duplice senso. cerchiamo di attraversare...

I quotidiani di carta italiani
hanno ancora 10/20 anni di vita...

blitzquotidiano.it (*)

Quando finiranno di essere stampati e venduti giornali come Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa? O anche come...

Contenuti online gratuiti? Falliti
Ora siti "chiusi e a pagamento"

La tesi è autorevole (il direttore del Corriere della Sera). E destinata a scombussolare, forse a breve, il mercato delle informazioni online in Italia. Vediamo cosa ha detto...

Caffé gratis nei bar di Treviso
se hai comprato un quotidiano

corrieredelveneto.corriere.it (*)

di martina zambon
"La differenza che corre fra leggere un giornale di carta e leggere un’edizione digitale...

Cosa c'è dietro quel velo?
Un libro per capire

di sara saffi
E’ giusto che una donna musulmana che vive in Europa continui a nascondere il proprio volto sotto un velo?...

Scompare la storica edicola
di largo Goldoni a Roma

corriere della sera (*)

di lilli garrone
Addio alla storica edicola dei giornali di largo Goldoni. Il 5 dicembre si inaugura la nuova...

Quinquennio editoria italiana:
ricavi -33%, dipendenti -5mila

Meno 5.000 dipendenti, il 27% della forza lavoro, in cinque anni. I ricavi aggregati degli otto maggiori gruppi editoriali italiani (Rcs, Mondadori, Gruppo Espresso...

"Leggi e vendi"? Non se ne parla
Così gli editori stoppano l'iniziativa

Solo gli editori possono decidere come commercializzare e diffondere i loro prodotti. Perciò gli edicolanti sono invitati a sospendere immediatamente...

QUOTIDIANI

Scalfari e Mauro hanno perso
la scommessa politica.
E adesso, povero Calabresi?

BEPPE LOPEZ

[dal blog su ilfattoquotidiano.it]
Eugenio Scalfari era riuscito a costruire nei primi vent’anni di Repubblica, uno strano, strabiliante ibrido, vale a dire una macchina da guerra politica e insieme “il più autorevole quotidiano italiano”. Questo ibrido è diventato in questi ultimi vent’anni, sotto la direzione di Ezio Mauro, un giornale di battaglia politico-culturale e uno dei quotidiani più diffusi in Italia. Insomma, mentre Scalfari metteva i piedi nel piatto della politica, quotidianamente, riuscendo a rimanere “autorevole”, il giornale di Mauro tendeva a “prendere parte al discorso pubblico e alla battaglia culturale” eppure consentiva al Corriere della Sera, rianimato dalla “leggerezza” della doppia direzione Paolo Mieli e irrobustito dalla doppia direzione di Ferruccio De Bortoli, di risorpassarlo in autorevolezza. Questa è certamente una differenza, di tipologia e di livello, fra le due direzioni. Ma c’è qualcosa che le accomuna, nel bene delle intenzioni e nel male dei risultati. Lo si rileva nello stesso editoriale di addio di Mauro. “Il genio di Scalfari quarant’anni fa ha cambiato il giornalismo”, egli vi sostiene, “ma soprattutto ha scommesso su un cambiamento del Paese che avesse le sue radici nella modernizzazione, nell’Europa, nella piena agibilità di un sistema politico bloccato”...