FATTI

L'estinzione delle edicole a Roma
(in Italia ne scompaiono 5 al giorno)

ilgiornale.it (*)

di patricia tagliaferri
È sempre stato un lavoraccio, di alzatacce e sacrifici. Ora lo è ancora di più. Perché è dura...

Per la Cassazione, le testate online
equiparate alle testate tradizionali

laleggepertutti.it (*)

La testata giornalistica online va equiparata al giornale tradizionale di carta, per cui la magistratura non può procedere al sequestro...

Silenzio dei giornalisti sullo scandalo
dell'istituto previdenza giornalisti

blitzquotidiano.it (*)

di sergio carli
Perché nessuno crede più ai giornalisti? Perché per i giornalisti i i fatti e quindi le notizie non sono...

linkiesta sul giornalismo greco:
il meno libero d’Europa

linkiesta.it (*)

di dario ronzoni
«I media greci? Ormai sono più che altro uffici stampa dei gruppi di potere». A dirlo non è...

Sono 4 gli italiani fra i primi 50
gruppi editoriali al mondo

giornale.it (*)

E’ stata appena pubblicata l’edizione 2015 della classifica dei maggiori editori a livello globale promossa per il nono anno...

I cinque colossi anglo-olandese-usa
che controllano l'editoria scientifica

galileonet.it (*)

di marina vanzetta
“L’oligopolio dell’editoria scientifica nell’era digitale”: si intitola così il paper su Plos One...

Così al Messaggero la "rivoluzione"
che ucciderà il giornalismo

Settore in trasformazione, cancellazione e intreccio delle mansioni di intere categorie, deregolarizzare tutto, giornalisti-factotum, poligrafici...

Proteggere i giornalisti. Come?
Convegno Ossigeno a Roma il 2 luglio

“Proteggere i giornalisti, conoscere le verità scomode” è il tema della conferenza internazionale promossa da Ossigeno per l’Informazione giovedì 2 luglio ...

L'Ordine giornalisti parte civile
nel procedimento-Ciancio

"Tale scelta, operata nell'assoluto rispetto del principio della presunzione di non colpevolezza mira a tutelare la catgegoria dei giornalisti siciliani, il decoro...

Strozzare i giornalisti pensionati
per i profitti degli editori?

blitzquotidiano.it (*)

di sergio carli
Chi deve pagare per i prepensionamenti dei giornalisti? E più in generale chi deve pagare...

Il tramonto dell'impero di Ciancio
visto da "Iena con la cresta"

ienesiciliane.it (*)

A Cianciopoli tira una brutta aria. Le parole che circolano sono: licenziamenti e dismissioni. Gira voce di un ri-trasferimento...

PREMI LETTERARI

LAGIOIA SI GODA
IL PREMIO STREGA
MA SENZA IPOCRISIE

BEPPE LOPEZ

[DAL BLOG SU ILFATTOQUOTIDIANO.IT]
Tutto come previsto. Nicola Lagioia ha fatto un buon libro con Einaudi (“con loro abbiamo fatto, passo dopo passo, un lungo paziente e alla fine felice lavoro di squadra”). Ha partecipato a un’edizione dello Strega preceduto, come quasi sempre, da polemiche. In particolare per il fatto che vi comandano i grandi gruppi editoriali, che vincono sempre libri da loro prodotti e che una scrittrice come Elena Ferrante (editore E/O), da tutti riconosciuta fra i nomi più importanti della narrativa italiana, i cui libri si vendono in tutto il mondo, rischiava addirittura, ancora una volta, di non partecipare nemmeno. Alla fine la Ferrante ha partecipato, è entrato nella cinquina dei finalisti, arrivando però terza con appena 123 voti, seguito da Genovesi (Mondadori) e Santagata (Guanda, gruppo Longanesi). Al secondo posto, con 157 voti, l’autore Covacich (Bompiani, gruppo Rizzoli). E primo, ben distanziato, con 182 voti, appunto ‘La ferocia’ di Lagioia (Einaudi, gruppo Mondadori)...