FATTI

Ha ancora senso
smascherare le bufale?

da galileonet.it (*)

di matteo serra
Smascherare le bufale è inutile? Secondo Walter Quattrociocchi, direttore del laboratorio...

Le aggregazioni editoriali italiane
nell'analisi di Michael Wolff

da repubblica.it (*)

di arturo zampaglione
Viste dall'altra parte dell'Atlantico, le trasformazioni nel mondo italiano dei media...

Un network di giornali locali
per un'edicola virtuale in rete

da editoria.tv (*)

di andrea esposito
File e Mediacoop danno il via al gruppo di lavoro per sviluppare una piattaforma condivisa ...

I lavori sognati dagli italiani?
Moda, media e computer

da linkiesta.it (*)

I datori di lavoro sognati dagli italiani? Sono Ferrero, Apple e Maserati. Le tre aziende sono le vincitrici della sesta edizione...

Il peggior lavoro del 2016
in Usa è il giornalista

da quifinanza.it

Nella sua annuale classifica dedicata alle professioni, CareerCast.com non usa mezzi termini: quella del giornalista...

Multimediale, portierato e news
la nuova edicola nel cuore di Brera

da tgcom24.mediaset.it (*)

Corso Garibaldi 83, Milano. In pieno cuore di Brera l’edicola cambia d’abito. E diventa moderna, multimediale...

Quarant’anni fa, le radio libere
cosa successe a Salerno

lacittadisalerno.gelocal.it (*)

di alberto gentile
Ventotto luglio del 1976: la Corte Costituzionale, con la storica sentenza numero 202, affermò...

Cresciuto fra giornali e politica
il nuovo capo di Confindustria

da espresso.repubblica.it (*)

di luigi vicinanza
Giornali e politica. Tanti giornali: locali, localissimi, periodici. Ma mancava un quotidiano....

Grecia, citazioni milionarie
per i cronisti ficcanaso

editoria.tv (*)

di andrea cinquegrani
Mediterraneo sempre più a fondo per la libertà d’informazione. L’Italia arranca intorno ...

"Libero, un giornale cialtrone.
Copia il Fatto senza citare"

ilfattoquotidiano.it (*)

di marco lillo
Il problema di internet è che favorisce i copioni. L’ennesima conferma giunge dall'edizione...

Xylella, diffamati e minacciati in rete
i giornalisti del Quotidiano querelano

L'assemblea dei redattori del Nuovo Quotidiano di Puglia ha dato mandato ai legali perché vengano tutelate in sede penale e in sede civile l'onorabilità...

POLITICA

No, Marchini
non è un regalo
per Renzi. Anzi...

BEPPE LOPEZ

[DAL BLOG ILFATTOQUOTIDIANO.IT]
Passare da Bertolaso a Marchini, da parte di Berlusconi, è stato un regalo a Renzi? Che lo dicano, per propaganda, Raggi, Meloni e Giachetti è comprensibile. Ma che lo sostengano giornali e osservatori politici appare assai avventato. Anche se il regalo fosse effettivamente nelle intenzioni berlusconiane o addirittura in un esplicito do ut des con Renzi, si tratterebbe di un regalo avvelenato. Non solo perché, a differenza di Marchini – e a parte l’ormai modesto apporto degli ultimi moicani del berlusconismo a Roma – l’ex-capo della protezione civile di suo non aveva, e non ha, un voto. Non solo perché Bertolaso non ha aspettato il breve tratto di questa campagna elettorale, percorso come candidato, per rivelarsi un formidabile gaffeur (“Grazie neve, per averci aiutato a capire che la Protezione Civile ci serve”, scrisse ad esempio sul proprio blog a proposito dell’ondata di gelo che aveva investito l’Italia determinando fra l’altro una sessantina di morti). Non solo perché la scelta del Caimano, pur sdentato, a favore del “Ridge de noantri” mette effettivamente in ambasce Meloni e Salvini, isolandoli su posizioni di destra estrema, lepenista e “trumpista”. Non solo perché oppone, alla marcia inarrestabile della “cittadina” Raggi e al recupero sondaggistico di Giachetti e del Pd romano travolto da Mafia Capitale, quello che è stato sinora oggettivamente un marciatore solitario, “libero dai partiti” e unico, vero oppositore – insieme al movimento cinque stelle – degli amministratori che hanno aiutato e comunque non si sono accorti di Mafia Capitale...